+39 0432 297126

Il certificato di proprietà

Il certificato di proprietà.

Consiste in una dichiarazione notarile coperta dall’assicurazione professionale nella quale si garantisce:

         la titolarità della proprietà;

         i titoli di acquisto risalenti ai vent’anni;

         tutti gravami e cioè ipoteche, pignoramenti eccetera esistenti sulla proprietà immobiliare in oggetto.

A questa dichiarazione vengono anche allegati il certificato catastale di attualità e la planimetria, ciò consente di constatare che lo stato di fatto corrisponde alla planimetria ed a sua volta alla rendita catastale indicata nel certificato.

Questo documento è complementare ( nel caso si decida di proporre una vendita ) all’APE, che è l’acronimo dell’attestato di prestazione energetica, oltre a tutti gli estremi delle concessioni edilizie nel caso in cui l’immobile sia stato costruito successivamente al 1 settembre 1967. Infatti se la costruzione è antecedente a tale data sarà sufficiente da parte del venditore dichiarare nell’atto di compravendita questa circostanza. Queste due documentazione ripetiamo: l’APE e tutti gli estremi della concessione edilizia ( che si possono recuperare presso lo sportello unico del Comune competente per territorio ) vanno ottenuti al momento della decisione di porre in vendita l’immobile in oggetto. Con il certificato di proprietà e con queste due ulteriori documentazioni ci si può rivolgere immediatamente al professionista che si interesserà della vendita del bene immobile.

Related Posts

Sorry, the comment form is closed at this time.

Ti informiamo che nel nostro sito web sono attivi i cookie. Continuando a navigare sul nostro sito, accetti implicitamente l’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni su come usiamo i cookie e su come gestiamo le tue preferenze di navigazione, vai alla sezione cookie policy

Informativa